Un uomo tra gli uomini, sempre, anche nella sventura, anche nel dolore. Ecco in che cosa consiste la vita, questo é il suo compito (F. Dostoevskij).

Si svolgerà lunedì 27 giugno a partire dalle ore 17.30 – presso la sala conferenze dell’Infopoint della Pro Loco di Caltanissetta (ex Circolo dei Nobili) in Corso Umberto I 138 – un incontro intitolato “Il contributo dei cattolici nella società” nel quale verrà presentato l’ultimo volume di Rocco Gumina intitolato: Una missione trasformante da compiere. Prospettive sul contributo dei cattolici nella società (Paruzzo, 2022). 

All’evento, moderato dall’insegnante Giusy Andolina, interverranno: don Massimo Naro, docente presso la Facoltà Teologica di Sicilia e Giovanni Ruvolo dell’Associazione Ecosi. 

In questo volume, l’autore raccoglie una serie di articoli apparsi negli anni scorsi su diverse riviste di approfondimento teologico, politico e culturale in genere. Sebbene i singoli capitoli del testo non siano stati pensati per la realizzazione di un’opera unitaria, l’assemblaggio delle diverse riflessioni – nate da episodi di studio occasionale – offre al lettore una sorta di alfabeto introduttivo e di approfondimento volto a stimolare il pensiero sull’impegno dei cattolici nell’odierna società. Un impegno, come viene affermato nel testo, in grado di caratterizzare il modo del credente di stare al mondo e che può concretizzarsi nell’azione politica ma anche nell’opera culturale, educativa, di animazione civica e di resistenza al fenomeno mafioso. In tal senso, il volume desidera proporsi come umile strumento per pensare, o tornare a farlo, alla presenza dei cristiani nella comunità umana in un frangente storico che vede la Chiesa italiana impegnata nel cammino sinodale.

Inoltre, come afferma Savino Pezzotta nella prefazione al volume, il libro di Rocco Gumina non volge lo sguardo all’indietro ma cerca – con attenzione alla storia – di analizzare i tratti del presente per individuare le fessure dove possa insinuarsi un nuovo impegno dei cattolici volto a rinnovare la società e la politica. Si tratta, come sostiene l’autore nel volume, di un impegno volto a esercitare un servizio per tutti ovvero per le comunità e il Paese.

L’opera di Gumina non si pone nella logica del definire la quantità dei cattolici nella società ma di riflettere sulla qualità del loro servizio che sono destinati a rendere alla democrazia e all’emancipazione dei più deboli senza ricorrere a una sorta di traslazione delle forme del passato che pure nel testo vengono analizzate, comprese e collocate nel loro giusto contesto.

Gumina, insegnante di religione nelle scuole statali del territorio diocesano di Palermo, dal 2014 guida l’associazione culturale Alcide De Gasperi ed è fra i fondatori del movimento OPEN politiche aperte nato nel territorio nisseno per lo sviluppo di buone pratiche culturali, economiche e politiche. Nel 2019 è uscito per l’AVE il suo volume Cattolici e politica. Temi, figure e percorsi del Novecento italiano e nel 2020 ha curato per le edizioni del Centro Studi Cammarata- Lussografica il libro Scrutare la crisi per uscirne migliori. Quindici interviste sulla pandemia.

(Visited 32 times, 32 visits today)

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.