Un uomo tra gli uomini, sempre, anche nella sventura, anche nel dolore. Ecco in che cosa consiste la vita, questo é il suo compito (F. Dostoevskij).

Martedì 2 ottobre 2018 alle 17.45, presso l’Auditorium dell’Istituto Gonzaga di Palermo (via P. Mattarella 38-42), verrà presentato e discusso il libro di Giuseppe Savagnone “Cercatori di senso. I giovani e la fede in un percorso di libertà”. Sarà presente l’autore. Ne discuteranno il prof. Antonio Bellingreri (Unipa) Don Antonio Zito, e modererà il dibattito Alessandra Turrisi.

cercatori

Questo libro ha alle spalle l’esperienza di un gruppo nato a Palermo in ambito parrocchiale dall’impegno di una decina di studenti e studentesse, allora agli ultimi anni di liceo, accompagnati da due laici. Il gruppo – che nel frattempo si è dato un nome: Exodos – è diventato oggi una piccola comunità di oltre ottanta giovani, quasi tutti universitari, alcuni liceali e alcuni già laureati. Fin dall’inizio lo stile degli incontri è stato molto diverso da quello della prassi catechistica perché, invece di basarsi sull’offerta di contenuti di fede precostituiti, ha assunto la forma di una ricerca che prendeva le mosse dall’esigenza di senso dei partecipanti, avendo come orizzonte la proposta evangelica. La ricerca è stata l’elemento che ha accomunato i credenti, insoddisfatti della superficiale adesione a una fede «ereditaria», e i non credenti, disposti a esplorare con onestà intellettuale una prospettiva religiosa fino a quel momento ignorata o esplicitamente rifiutata. Si tratta dunque di una storia nata e maturata nell’ambito della pastorale ordinaria, che non ha richiesto stravolgimenti della vita parrocchiale o condizioni eccezionali. Essa dimostra che i giovani non sono impermeabili al richiamo della fede, anche quando ne sembrano lontani; il problema riguarda invece gli adulti, spesso incapaci di proporre percorsi utili ad accendere l’interesse e a trasmettere esperienza e conoscenza.

(Visited 37 times, 7 visits today)

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.